Spostamento capitolo 8

Unsplash.com

Capitolo 1
capitolo 2
capitolo 3
Capitolo 4
Capitolo 5
Capitolo 6
Capitolo 7

La creatura simile a un ragno strisciava e strisciava verso gli adulti spaventati. Si muoveva così rapidamente, sembrava scivolare. Seth afferrò il primo oggetto che gli apparve e cercò di colpire il mostro, ma era troppo veloce per il suo swing.

Invece di attaccare Dan, che era seduto sul pavimento in preda al terrore, la creatura si fermò sulle sue tracce. Questa brusca azione fece sì che Seth prendesse il suo oggetto lungo e pesante che era incorporato nelle sue mani e portò rapidamente l’oggetto contundente sulla creatura.

La melma nera si diffuse sul pavimento e gli arti del mostro simile a un ragno furono fatti a pezzi. Dan non riusciva a credere a quello che era appena successo. Il mostro non lo attaccò. È rimasto lì. Perché lo ha fatto?

“State bene ragazzi?” Chiese Seth senza fiato. Holly si guardò attorno nella stanza fredda e poco illuminata. “Sì, sto bene” rispose infine. Proprio mentre Holly si guardava intorno nella stanza, lanciò un’occhiata a Dan e si rese conto che qualcosa non andava. Quando lo guardò per un braccio, sembrò infetto da vene nere come l’inchiostro e cicatrici rosse bollenti profonde.

“Oh mio Dio, Dan! Stai bene? ”Chiese Holly avvicinandosi alla sua amica. Dan era confuso, ma una volta che vide dove stava guardando, abbassò lo sguardo anche sul suo braccio.

“Cazzo …” mormorò Dan piano, ma un forte, insopportabile nel braccio gli tolse il vento. Dan ululò per l’agonia mentre il suo braccio iniziava a torcere e spezzarsi.