Il terrore del soffio cosmico di Innominato e Lovecraft ⇒ Kirno Sohochari

Il terrore del soffio cosmico di Innominato e Lovecraft ⇒ Kirno Sohochari

HP Lovecraft: Wikiquotes

Tutto lo sforzo di visualizzare e narrare senza nome sono le immagini, la ritrattistica, un chiasmo incompiuto di invisibile senza nome . Ecco perché è difficile trovare l’ago nel pagliaio. Innominato è un oceano oscuro, inimmaginabili segnali acustici di infinito, in cui la tartaruga non intenzionale dichiarò eternamente nascondersi e uscire dal collo oltre ogni ragione.

L’esistenza è senza nome. Parole deboli cercarono di definire il senza nome con etichette bizzarre e definizione assurda. Tuttavia, la denominazione non può eliminare la paura di non essere identificato nello spazio infinito dell’eternità senza nome.


Innominato è un’eternità infinita, rimasto lontano dai limiti e dalla certezza ammissibili alla descrizione. Nuota nell’oceano infinito come nuotatore sconosciuto, inosservato e non riconosciuto. Il nome ha cercato di seguire il nuotatore con le sue parole e la sua definizione non dipendenti, ma il nuotatore di per sé non è cosciente della sua identificazione. Continuò a nuotare come infinito indefinito.


L’identificazione è richiesta per “Essere” che sa di essere nominato e definito da qualcuno in qualche modo. Sembra superfluo per il quale è senza nome. Solo il senza nome può nuotare nell’infinito buio senza fortuna.

L’inizio dell’esistenza è un enigma e la fine è un poser.


Definizione, identificazione, riconoscimento, significato ecc. Rispecchia la linea sottile dell’esistenza. Le parole citate hanno limitato l’eternità senza nome in uno spazio finito. Una volta era indefinito, non identificato, non riconosciuto e incondizionato; tuttavia, lo stesso senza nome è ora ristretto da tale significato che potrebbe aver avuto un inizio e una fine. Sebbene il vero senza nome rimanga sempre al di sopra del significato di ogni inizio e fine.


L’inizio dell’esistenza è un enigma e la fine è un poser. Favola debole, perché nessuno vede ancora l’inizio e la fine della creazione esistenziale. È un conforto di immaginazione e ragionamento della mente umana irrequieta. Le parole o le definizioni non sono sufficienti per descrivere e indicare il ciclo infinito di senza nome.


Significa che il senza nome dal ragionamento ha sempre lasciato qualcosa di perplesso. Innominato è il riflesso perplesso di infinito e uniformemente oscurato in un terrore incredibile.


Significare media simboleggia qualsiasi cosa per formulazione, descrizione e definizione. Il processo è intenzionale. Ha cercato di trovare qualcosa che potesse essere utilizzato evitando la confusa condizione mentale ; è scomodo che “Essere” rimanga indefinito e non riconosciuto in uno spazio infinito di senza nome. Invece di, il significato ha cercato di ottenere una risposta su tutto.

Laggiù, forse tutto è iniziato qui da un massiccio scoppio o verso Dio. Tuttavia, senza nome rifiuta il potenziale Bang o God e nega ogni inizio e fine calcolabili. È uno stato di terrore infinito. L’esistenza è rimasta senza nome in segno di incredibile trasfusione eterna.

HP Lovecraft: Wikiquotes

… Innominato è il riflesso perplesso di infinito e uniformemente oscurato in un terrore incredibile.


L ‘”essere” deve iniziare. La creazione aveva bisogno di un principiante. Senza nome necessario nessuno. Ciò significa che senza nome è l’assenza di principiante e principiante. No Bang, No God, No Evil è necessario per rimanere in questo stato. Non è richiesto né inizio né fine per iniziare il ciclo eterno di senza nome. Le parole e le definizioni sono inutili per spiegare la continuità richiesta e senza condizioni di senza nome. Tutto è trasfuso autonomamente lì con appare e scompare; spunta la trasfusione della vita e della morte ricorrentemente senza alcuna intenzione e scopo.

Innominato è l’unica dimora involontaria senza scopo di tutto. Rifiuta la definizione che qui tutto è esistito a causa di qualche ragione e scopo. Innominato è il vagone autonomo di tutto, in cui tutto (che viene spiegato come “entità esistenziale” e chiamato da “Essere”) esiste e trasfuso senza alcuna condizione preliminare, ragionamento e etichettatura.


Il ragionamento non è plausibile per chi non ha nome, poiché nega il ragionamento. L’innominato rifiuta la logica pragmatica e rifiuta la credenza mistica e invalida la teologia. Di per sé la ragione plausibile di ogni ragionamento, logica, convinzione e così via. Uno quando è apparso il ragionamento di tutto, allora la formulazione è inutile per fare una definizione di quello senza nome.


La definizione è inutile per rappresentare quello senza nome; la definizione è temporale e fluttua in base al ritmo del tempo. Definire qualsiasi cosa per definizione ha sempre lasciato qualcosa per creare una nuova definizione. Fare definizione è efficace per l’esistenza terrestre, che è nata qui per vivere una vita temporale, che è germogliata qui per morire e che è decadente.

Innominato è un contrario. È la ragione del terrestre e della decadenza, ma di per sé è permanente e spettrale; stare permanentemente in un buio infinito come lo spirito incorporeo. La definizione è inutile per rappresentare il terribile spettrale senza nome.

HP Lovecraft: Wikiquotes

… L’immaginazione di unname è difficile e nessuno sa come fosse.


Immagina che il nome senza nome della formulazione terrestre sia difficile. La formulazione guardava senza nome in doppia visione; in cui non è Dio ma avvistato come l’onnipotente. Innominato non è alcun diavolo, non come se fosse il famigerato Satana; anche se nelle parole terrestri sembrava simile al diabolico. L’immaginazione di unname è difficile e nessuno sa come fosse. A causa del fatto, la formulazione umana vede sempre l’ignoto alla luce del Dio terrestre, del Diavolo e così via; ha cercato di spiegare senza nome secondo la triade polemica di buono, cattivo e brutto. Anche se senza nome è forse rimanere lontani dalla doppia visione e rappresentazione.


Un desiderio di rappresentare senza nome è il desiderio indomito dell’apparenza, un’avidità spericolata per l’auto-manifestazione in luminanza di un tale senza nome. Anche se, senza nome, esisteva a poppa nell’oceano infinito come un dilemma oscuro non riconosciuto. Visione, parole, definizione si nascondono lì per comprendere il dilemma e ritornano con la visione di buio spettrale e silenzio vuoto.


Tutto lo sforzo di visualizzare e narrare senza nome sono le immagini, la ritrattistica, un chiasmo incompiuto di invisibile senza nome . Ecco perché è difficile trovare l’ago nel pagliaio. Innominato è un oceano oscuro, inimmaginabili segnali acustici di infinito, in cui la tartaruga non intenzionale dichiarò eternamente nascondersi e uscire dal collo oltre ogni ragione.

… L’entità cosmica stimolante del pensiero di Lovecraft è l’eterno riflesso di qualcosa che è difficile da vedere, difficile da definire, complicato da interpretare e non così facilmente confinato dall’entità in termini o definizioni simili all’uomo, perché la sua entità cosmica è immaginaria; esistevano nel riposo eterno e apparivano ripetutamente nel mondo terrestre dal silenzio oscuro amorfo.


Ora proviamo a trovare la risposta che, perché le persone del mondo terrestre temevano di immaginarli in senza nome. Ora pensiamo perché le persone si preoccupano di vederle in un oceano buio senza nome; pensandoli come parte dell’oceano; in cui una tartaruga gigante li nasconde nel suo guscio e subito dopo li espelle al guscio!

Le persone terrorizzate nel immaginarle come non identificate, non riconosciute e inspiegabili nel vasto oceano dell’esistenza senza nome. Comunque, perché hanno terrorizzato? La risposta è difficile ma potrebbe essere la seguente:

Nel mondo terrestre tutto (visto o non visto) è correlativo. Ognuno di oggetti visti o non visti sono interconnessi, dove nascita e germinazione sono interconnesse con distruzione e decadenza. Il terrestre non è nullo e sempre riempito dal cerchio interconnesso di germinazione e decadenza. Innominato ha portato la sensazione di vuoto nella mente delle persone; in cui tutto è oscurato dal vuoto profondo; non sembravano nulla nonostante la presenza del vuoto come qualcosa.

In cui questa realtà terrestre è la più piccola tra le più piccole.
Quando l’esistenza scivola in qualcosa di enormemente gigante o infinito, la sensazione di nulla la afferra per intero. Innominato è la sensazione di infinito grande con la sua roba enorme, dove l’esistenza di tutto non è sufficiente per eliminare la paura spaventosa del nulla. L ‘”Essere” terrestre trema nell’immaginare l’infinitamente grande, dove l’esistenza risuona vuota, nulla e nulla.


Innominato infinito forse la dimora eterna di tutti gli oggetti visti e invisibili nel gigantesco paesaggio dell’esistenza. La casa è senza scopo e non intenzionale per i suoi residenti. Sono apparsi nella vita terrestre o forse no, ma la casa è imparziale su tutto questo. Alla luce dell’infinito senza nome, ogni vita organica è solo un segnale acustico di apparenza, che è forse accidentale, senza scopo e non intenzionale. Ciò significa che senza nome non si adatta alla creazione prevista, per vivere una vita piena e propositiva.

HP Lovecraft: Wikiquotes

… Tutto lo sforzo di visualizzare e narrare senza nome sono le immagini, la ritrattistica, un chiasmo incompiuto di invisibile senza nome.


Alla gente piace vederli in una catena relativa di creazione, germinazione e decadenza. Hanno considerato la catena relativa come validità della loro esistenza; e, interconnessa con il destino dell’esistenza nell’aldilà. Questo link racconta la creazione, il creatore e la destinazione finale di tutti gli “Esseri” invisibili nella superficie immaginabile. Innominato nega la necessità di qualsiasi creatore o momenti della creazione. Basta terrorizzare le persone che, – nessuna è la ragione di questo gioco senza fine di creazione, distruzione, reincarnazione e molto.


Innominato è lo stato in cui l’automazione terribile è l’unica istantanea di creazione, germinazione, distruzione, trasformazione e trasfusioni. Il ragionamento è oscuro e la logica è irrilevante in questo contesto. Il fatto è spaventoso per entrambi i credenti di nessuno o qualcosa del genere.

HP Lovecraft: Wikiquotes

… nessuna è la ragione di questo gioco infinito di creazione, distruzione, reincarnazione e molto altro.

Non esisteva alcun ragionamento scientifico dietro la creazione che sconcerta i non credenti (atei); nessun Primo Motore onnipotente appartiene al di là del ragionamento scientifico della creazione che disturba i credenti (teista); e la certezza di “essere o non essere” non appartenere all’approccio teistico o ateo della creazione sconvolge gli agnostici. Infinito senza nome esisteva al di là della definizione teistica, ateistica o agnostica dell’esistenza creata, mostrando la sua distinzione con il ragionamento; questa immaginazione è davvero spaventosa da tenere a mente.


Potrebbe esserci qualcosa nell’aldilà; forse l’esistenza si è sciolta nella superficie cosmica come minuscole particelle o polvere cosmica; forse questa esistenza decadente si reincarnò nell’aldilà, per ricevere la ricompensa o la punizione da Dio onnipotente; – tale tenero ragionamento dà sollievo alla gente; fornisce uno scopo per correre dietro l’attività intrapresa dall’esistenza viva di questo mondo terrestre. Innominato è imparziale riguardo alla creazione, alla germinazione, alla decadenza e all’aldilà del destino. Tutti questi sono impertinenti nel regno dell’oscurità senza nome. Nessuna vita e morte ultima appartiene lì. Solo l’autonomia meccanizzata si ripete uniformemente nel gigantesco infinito infinito di senza nome. Questa immaginazione è sufficiente per catturare le persone nella paura e nel terrore.

HP Lovecraft: Wikiquotes

… Questa terribile realtà è l’unica esistenza divina del mondo immaginario di Lovecraft; in effetti la ragione dell’esistenza e della vita è. Lovecraft ha provato a nominare il senza nome chiamandolo Cthulhu. La parola e il nome non hanno familiarità con le parole che le persone usano in tutto il mondo; Cthulhu viene dall’eternità sconosciuta senza nome, dove le particelle possono trasfondere da qualsiasi forma o dichiarate amorfe se lo desiderano.


Lettori, ora lasciamo combinare il tutto nel cosmico terrorizzato di Lovecraft. Non ho intenzione di discutere dell’orrore di Lovecraft con un’espressione filosofica. Puoi facilmente ottenerlo dalla rete, anche l’ultimo articolo che ho condiviso ( vedi: Il vero orrore del cosmismo di Lovecraft: di Mike Duran nella sezione Posta condivisa di oggi ) sul mio blog . Quello che volevo dire è che le opere di Lovecraft riflettono su qualcosa di simile a unname che ho cercato di discutere nell’articolo.

L’entità cosmica stimolante del pensiero di Lovecraft è l’eterno riflesso di qualcosa che è difficile da vedere, difficile da definire, complicato da interpretare e non così facilmente confinato dall’entità in termini o definizioni simili all’uomo, perché la sua entità cosmica è immaginaria; esistevano nel riposo eterno e apparivano ripetutamente nel mondo terrestre dal silenzio oscuro amorfo.

HP Lovecraft: Wikiquotes

… Lovecraft ha provato a nominare il senza nome chiamandolo Cthulhu.

Il cosmismo di HP Lovecraft è lo stato insignificante, dove tutto si muove e si fonde come un segno insignificante . L’essere umano non è speciale nel regno della dinamica delle particelle, nessuna è meno o un po ‘più maestosa lì; ognuno fa parte della zuppa di particelle, gorgogliando la sua indifferente vita nell’aldilà; forse la bolla offrirà nuova vita e forse no. La differenza è l’indifferenza lì; solo la danza fantasma lovecraftiana (danza delle particelle come “Essere”) è la realtà del tuo spazio cosmico laggiù.

Sì, l’entità cosmica è apparsa come un fantasma immaginario nel mondo senza nome di Lovecraft. Spesso interagivano con il mondo vivente e quindi cacciavano la vita per la morte. Sono il fantasma soprannaturale; non intendo rappresentare Dio o il male, il bene o il male, la ricompensa o la punizione, ma si nascondono qui per portare la vita (nessuno sa dove e in quale forma o forma) al terribile senza nome.

HP Lovecraft: Wikiquotes

… la vita non è altro che un soffio cosmico di infinito senza nome …

Questa terribile realtà è l’unica esistenza divina del mondo immaginario di Lovecraft; e in effetti, la ragione dell’esistenza e della vita è. Lovecraft ha provato a nominare il senza nome chiamandolo Cthulhu . La parola e il nome non hanno familiarità con le parole che le persone usano in tutto il mondo, poiché Cthulhu proviene dall’eternità sconosciuta senza nome, dove le particelle possono trasfondere da qualsiasi forma o dichiarate amorfe se lo desiderano.

Cthulhu è la creazione della particella, culto della vita e delle credenze senza precedenti, un nuovo mito della vita che la gente non ha ancora visto da nessuna parte. Lovecraft immaginò e rappresentò la scultura pietrosa laggiù stoica, mistica e demoniaca del re fantasma; cercò di scavare la ragione dell’apparizione di Cthulhu nel mondo umano e si inchinò all’esistenza senza senso eterna per la sua eternità sconcertante.

Il cosmismo, forse l’azione dell’eternità è vera solo lì, poiché Cthulhu rappresentava la filosofia lovecraftiana che: – la vita non è altro che un soffio cosmico di infinito senza nome.

… esistevano nel riposo eterno e apparivano ripetutamente nel mondo terrestre dal silenzio oscuro e amorfo.

Credito fotografico: tutte le foto sono tratte dal Wikiquote della letteratura di Lovecraft ;