Cover of Night Pt. 5: “A Quick 1 – Stony Brooks – Medium

Cover of Night Pt. 5:

“A $ 10 rapidi”

Foto di Ciaran O’Brien su Unsplash

Nei suoi ventisette anni nella forza, c’erano solo 3 cose che Derrick Ayers aveva mai incontrato che lo lasciarono davvero perplesso. Aveva uno sdegno di vecchia data per il cosiddetto credo “no furtivo” che permeava ogni angolo del ghetto, quindi c’era. Non avrebbe mai potuto avvolgere la testa su come qualcuno potesse lasciare che la paura o un malinteso senso di lealtà permettessero loro di lasciare un pericolo chiaro e presente sulla strada, uno che potrebbe anche potenzialmente lasciare qualcuno nella propria famiglia mutilato o peggio.

Quasi altrettanto male, se non peggio, del codice “no snitching” stava abilitando. Non riuscì a contare quanti casi vide in cui un bambino troppo cresciuto aveva terrorizzato sua madre da lui, inorridito dalla sua incapacità, o riluttanza, a lasciare il nido. Lo scenario gli era così estraneo, lontano dalla sua stessa educazione draconiana come figlio di un sergente dell’esercito. A colpo sicuro, la situazione si è deteriorata rapidamente, provocando almeno una dozzina di casi interni sul suo conteggio non ufficiale e il doppio degli sfratti. Quindi, naturalmente, c’era fino a oggi il più grande mistero della sua carriera: come si può negare l’esistenza di Dio?

Ovviamente, questo non vuol dire che potrebbe mai dare la colpa a chiunque abbia messo in dubbio la Benevolenza dell’Onnipotente, che con tutta l’ingiustizia e la carneficina avesse un posto in prima fila per testimoniare come un detective veterano in uno dei recinti più mortali in la città. La morte e la distruzione che ha visto recitare nelle strade e nelle aule di tribunale di Chicago avrebbero lasciato quasi tutti convinti che la bilancia della giustizia fosse immutabilmente rivolta a favore dei malvagi. Eppure, con tutte le prove che dicono il contrario, Ayers credeva che alla fine le cose funzionassero da sole. L’universo, pensò, aveva un modo di bilanciare il bene con il male per stabilirsi in un mezzo felice, una sorta di omeostasi cosmica. Il fatto che questa prospettiva si perdesse su così tante persone ha sconcertato Ayers, ma poi raramente tengono conto di uomini come lui.

Nonostante la sua educazione abbottonata, Derrick Ayers non si è mai visto come un colore all’interno delle linee del tipo di ragazzo. Ha imparato presto che la fortuna favoriva davvero gli audaci e che se volevi assicurarti che le cose fossero fatte completamente e in modo decisivo, dovevi essere disposto a fare il passo in più. Come un impiegato di legge di 19 anni, ciò significava lasciare intenzionalmente alcuni documenti importanti dai file di noti criminali, assicurando che non avrebbero ottenuto il trattamento reale a cui in qualche modo si sentivano autorizzati. Come un poliziotto di 41 anni, significa essere un membro di un gruppo selezionato di individui che lavorano non entro i limiti della legge, ma al di là di esso. Gli uomini che riconoscono i difetti e i limiti intrinseci di un sistema legale preoccupato per i compromessi e per tagliare gli affari collaterali con la società peggiore ha da offrire. Uomini abilitati dal divino a colmare il vuoto creato da politici miopi e giudici compromessi. Si sentì orgoglioso, perfino benedetto, di annoverarsi tra i privilegiati per essere scelto per un posto così alto.

“Cambiamento per i senzatetto?”

L’ordine pungente lo colpì per primo, il suo volto si trasformò istintivamente in una maschera di repulsione. Diede un’occhiata nella direzione del finestrino del passeggero e fu sorpreso nel vedere un uomo alto e magro con le ciocche fluide e sottili striate di grigio in piedi sul marciapiede, una grande tazza di Taco Bell in mano. Indossava una t-shirt oversize di Charlotte Hornet che si adattava più come una camicia da notte, il suo viso lentigginoso suggeriva una giovane smentita dai suoi lineamenti induriti. Derrick era turbato dal fatto che stava osservando la porta della stanza d’albergo con una tale intensità che permise all’uomo di avvicinarsi di soppiatto a lui, 45 minuti interi dopo averlo notato per la prima volta a diversi isolati di distanza mentre si recava allo Star Light Inn. Dopo un momento, prese il suo portafoglio, meno per simpatia che per il proprio conforto, e pescò un conto da $ 5.

“Grazie, fratello!” Disse l’uomo, il suo sorriso rivelava una fila di denti storti. Al momento giusto, la porta della stanza si aprì e il bersaglio di Ayers emerse, indossato con una sobria tuta nera Adidas. Portava una grande borsa da viaggio nera e camminava con i rapidi e determinati passi che Derrick si era abituato a vedere negli ultimi tre mesi. Guardò l’uomo arruffato in piedi davanti a lui.

“Come ti chiami, amico?” Chiese.

“Byron, ma tutti mi chiamano Bumpy.”

Derrick considerò l’uomo per un momento, compiaciuto che un piano si materializzasse dal nulla.

“Okay Bumpy, come vorresti guadagnare $ 10 in fretta?”