Il mio amico ha scoperto qualcosa che sfidava la realtà nella sua casa

Foto di dawnydawny / CC BY 2.0

Fino a poche settimane fa sono stato beatamente inconsapevole di, beh, quasi tutto. Andavo a lavorare ogni giorno, amavo i film e i giochi e frequentavo le persone, soprattutto il mio amico Greg.

Parlando del diavolo, è grazie a lui che tutto questo è cambiato. È stato un paio di settimane fa quando mi ha chiamato dopo l’ennesima lunga giornata di lavoro.

“Yo, Steve, puoi venire da me? Devo mostrarti una cosa. ”

“Ugh, non può aspettare, amico? Sono stato al negozio tutto il giorno oggi, seriamente, sono sfinito. ”

“Assolutamente no amico, porta il tuo culo qui adesso! Ho persino preso un paio di birre fredde. ”

Bene, è stato l’ultimo punto a venderlo per me. Era comunque sabato sera, quindi perché non divertirsi un po ‘e bere qualcosa.

Mezz’ora dopo sono arrivato a casa sua e mi ha fatto entrare in un magazzino al piano terra. Quello che vidi fu un grande buco nero sul soffitto.

“Cosa nel …” gli ho chiesto.

“Non ho avuto il minimo indizio.”

Mi girai verso di lui accigliato.

“Okay amico, non iniziare con questa merda, non sono dell’umore giusto, che cos’è quella cosa?”

Si strinse nelle spalle. “Non sto fottendo con te, davvero. Era lì un giorno, sbuffo. Completamente dal nulla. ”

“Veramente? Chi crederà a quel tipo di storia? Non puoi almeno provare a essere convincente? ”

“Okay, aspetta.”

Detto questo, si precipitò fuori dalla stanza.

“Che diavolo stai facendo?” Ho chiamato dopo di lui, ma lui non ha reagito.

Pochi istanti dopo l’ho sentito sulle scale.

“Lo senti?” Urlò dal piano di sopra e presto iniziai a sentirlo calpestare il pavimento proprio sopra di me … e sopra il buco.

“Freaking hell”, ho spinto fuori e mi sono avvicinato un po ‘. Se fosse nella stanza sopra, non dovrei riuscire a vederlo? Non dovrei essere in grado di vedere la stanza? Com’era tutto solo oscurità? Per tutto il tempo ho continuato a sentire il suo calpestare sopra di me. Ci doveva essere un trucco stupido in questo.

“Allora, come stai?” Ho chiesto una volta tornato.

“Cosa intendi?”

Sospirai. “Tutta questa faccenda! Come diavolo non ti ho visto quando eri lassù? Dove sei di sopra? Davvero, amico, non sono dell’umore giusto per … »

“Non c’è trucco”, mi interruppe.

L’ho guardato e ho alzato gli occhi al cielo.

“Dai amico, almeno passami una birra eccitante o qualcosa del genere. Mi hai davvero invitato a fare questo scherzo di merda su di me? ”

Cinque minuti dopo ci siamo seduti in salotto, entrambi con una birra in mano.

“Quindi quello che mi stai dicendo è che questa cosa, questa buca, era lì solo un giorno?” Ho chiesto con una voce monotona e annoiata.

Bevve un sorso di birra, poi annuì.

“E l’hai appena ignorato?”

Un altro sorso, questa volta seguito da una scrollata di spalle.

Non sapevo più cosa dire. Questo era di gran lunga uno dei suoi più stupidi tentativi di … qualunque cosa fosse.

“Beh, l’ho verificato ovviamente,” iniziò dopo poco. “Ho usato una lampada, ma è semplicemente buio, niente da vedere. Ha usato un bastone, ma continua all’infinito. ”

“Che cosa vuoi dire, continua all’infinito?” Ho chiesto ridendo. “Sai, c’è qualcosa chiamato il soffitto.”

“È andato, immagino.”

“Quindi quello che stai cercando di dirmi è che c’è un buco nel tuo soffitto che porta di sopra, ma non sono in grado di vedere …”

“No, non è così che funziona, amico. Il bastone è appena andato. Non c’è traccia di nulla al piano di sopra. ”

“Che diavolo stai cercando di dire !?”

Mi stavo completamente frustrando con lui.

“Esattamente quello che ho appena detto. Posso spingere la levetta fino a dove voglio, ma al piano di sopra non vedrai nulla. ”

Era questo. Avevo finito. Ne ho abbastanza di tutto questo stupido argomento.

“Ok, va bene, fottiti stronzo”, imprecai e mi alzai, “Non posso credere a questa merda.”

Mi diressi verso le scale.

“Haha, Greg, mi hai fatto salire di sopra per dare un’occhiata a questo stupido buco, ottimo lavoro, hai davvero-”

Mi sono lasciata. Ero entrato nella stanza di sopra, proprio sopra il ripostiglio, ma non c’era il minimo accenno di buca. Niente. Per un momento ho provato il pavimento qua e là per vedere se Greg lo avesse in qualche modo nascosto, ma niente. Tutto era solido come poteva essere.

“Come diavolo,” mi chiesi ad alta voce.

“Ti ho detto che non c’è trucco”, disse Greg all’improvviso alle mie spalle.

“Gesù, amico,” gli urlai, “non spaventarmi così!”

“Dai, ti faccio vedere una cosa.”

Detto ciò, scendemmo di sotto e lui tirò fuori una specie di aggeggio simile a un treppiede che aveva costruito.

“Cosa stai facendo adesso?” Chiesi, ma presto portò un lungo bastone di legno e lo sollevò verso il buco nero nel soffitto.

Ho visto e visto come il bastone è scomparso nell’oscurità. Sempre più avanti lo spinse dentro prima di montarlo sul dispositivo di aggancio per fissarlo in posizione.

“Dovrebbe essere almeno un metro. L’hai visto, vero?

Annuii e lo seguii mentre mi conduceva di sopra. Una volta raggiunta la stanza, vidi che non c’era ancora niente. Nessun accenno di stick.

Mentre ero lì, ho iniziato a credere che forse, in qualche modo, non stesse davvero cercando di ingannarmi. Voglio dire, era Greg, non sarebbe stato in grado di fare uno scherzo così elaborato. Ciò significava che era tutto … reale?

Una volta scesi di nuovo, Greg mi ha mostrato che il bastone era ancora dentro. Portò via il congegno, abbassò il bastone e me lo porse. Mentre lo tenevo l’ho girato qua e là, ma non c’era niente di sbagliato in esso, era un bastone di legno completamente normale.

Dal nulla, un impulso mi raggiunse e anch’io sollevai il bastone nel buco. È svanito, non ostruito dal soffitto o dal duro pavimento di legno che dovrebbe essere sopra.

Per un momento il sangue nelle mie vene divenne freddo e sentii la pelle d’oca in tutto il corpo. Se questo era effettivamente reale, allora che diavolo era?

In un secondo ho abbassato di nuovo il bastone. Quando la realtà scioccante mi raggiunse, la lasciai cadere e mi ritirai dalla stanza.

Greg, che mi stava guardando, iniziò a sorridere.

“Ho reagito proprio come te, la merda è piuttosto inquietante.”

“Raccapricciante? No amico, questo è surreale. Che diavolo ”, ho rotto e lo fissavo.

“Come ho detto, è apparso un paio di giorni fa. È venuto dal nulla, non so perché o come. Tutto era normale, e poi un giorno, io cammino lì ed è lì. ”

Non ho detto niente.

“All’inizio ero fuori di testa come te. Non ho dormito per due giorni interi, ma non è mai successo niente. ”

“Come lo sai? Hai guardato questa cosa tutto il giorno, ogni giorno? ”

“Nah”, ha riso, “Ho messo le telecamere, vedi”, con quello ha indicato due webcam.

“Li ho collegati al computer e da allora registra. Li ho messi un paio di giorni fa. Scommetto che faresti qualcosa di simile, giusto? ”

“Ad essere onesti, probabilmente brucerei l’intero dannato posto, non è uno scherzo.”

A quel punto, entrambi abbiamo riso. La sua risata era sincera, la mia più che un po ‘forzata.

Ero felice quando finalmente ci ritirammo nel soggiorno. Non volevo altro che portare un po ‘di distanza tra me e questo strano buco.

“Allora, hai chiamato qualcuno a riguardo?” Chiesi esitante.

“Chi vorresti che chiamassi?” Mi chiese con un po ‘di sarcasmo nella sua voce, “Mulder e Scully? L’uomo in nero? Gli acchiappafantasmi impazziti? ”

“Non credo che gli Acchiappafantasmi avrebbero …”

“O si? E l’agente Cooper? ”

“Agente chi?”

“Agente Cooper? Cime gemelle?

“Le cime gemelle dell’inferno?”

“Solo uno dei migliori spettacoli di tutti i tempi?”

“Perché cazzo stai parlando di uno spettacolo televisivo fuori di testa !? Hai uno strano buco che sfida la realtà nel tuo ripostiglio! ”

“Voglio dire che lo spettacolo è davvero …”

“Dannazione Greg, stai zitto!”

“Va bene, va bene. Ma dai, cosa pensi che succederebbe? Probabilmente mi avrebbero cacciato da casa mia, mi avrebbero trattenuto e trasformato l’intero posto in una strana struttura governativa e lo avrebbero usato per costruire armi e dio sa cosa.

“Aspetta cosa?”

“Sai, come in questo film, quello sulla cospirazione e l’FBI.”

“Sei sicuro, non stai parlando di nuovo degli X-Files?”

“Cazzo se lo so” imprecò e bevve un altro sorso di birra.

Ho fatto lo stesso.

Alla fine, sono rimasto un po ‘più a lungo. Ho bevuto un’altra birra, e dopo che Greg mi ha infastidito per alcuni minuti, abbiamo visto insieme il pilota di Twin Peaks.

Ho fatto del mio meglio, ma non riuscivo a rimanere calmo e concentrato. Ero ansioso. I miei occhi vagavano costantemente dallo schermo della TV alla porta del ripostiglio. In qualsiasi momento mi aspettavo che qualcosa di strano e contorto venisse fuori da lì. Come poteva Greg rimanere così calmo? Cavolo, come ha potuto restare qui?

Sono stato davvero sollevato quando gli ho salutato e ho lasciato il posto alle spalle. Mentre tornavo a casa, non potei fare a meno di guardarmi alle spalle, ancora e ancora, per vedere se la sua casa fosse ancora lì. Ogni pochi metri mi sentivo come se non ci fosse altro che un gigantesco buco nero in agguato dietro di me.

C’era qualcos’altro però. Tutta questa ansia e paura era sempre più messa da parte da un ardente fascino e curiosità.

– –

Per tutta la settimana successiva non ho sentito molto da Greg. Ci siamo tenuti in contatto tramite WhatsApp, ma per lo più ci siamo scambiati battute stupide, meme e altre sciocchezze. Continuavo a chiedergli del buco, ma mi disse che era lo stesso. Non era successo niente.

Mi ha detto che ha gettato alcune cose per vedere cosa sarebbe successo: alcuni sono tornati, altri no.

Quando ho letto questo, stavo per protestare, ma conoscendolo, non gli sarebbe importato. Ho chiuso la finestra della chat e l’ho lasciata.

Sabato poco dopo mezzogiorno mi chiese se ero interessato a fare alcuni esperimenti. Voleva scoprire di più su questo strano buco.

Stavo già andando a casa sua quando ho risposto che ero dentro.

Non saprei dire perché, ma la scorsa settimana ero sempre più affascinato. Volevo sicuramente saperne di più su questa cosa. Era come se avesse un potere su di me e fosse in grado di soffocare la voce della ragione o spingerla in fondo alla mia mente.

Quando arrivai a casa di Greg, mi salutò con una birra in mano e me ne porse un’altra.

Lo fissai, poi la birra e sospirai prima di prenderla.

“Come stai dannatamente calma?”

“Suppongo sia perché mi sono abituato.”

“Ti sei abituato a un buco che sfidava la realtà nella tua casa da brividi?”

“Sì, indovina.”

Ho aperto la bocca per dire qualcosa, ma poi l’ho richiusa. Ho dovuto combattere l’impulso di alzare le braccia frustrato, se non altro per non rovesciare la birra.

Greg mi riportò nel ripostiglio. Senza dire una parola, gettò il tappo della sua birra nel buco. Svanì e non ritornò.

“Che diavolo? Cosa stai facendo?”

“Cosa intendi?”

“Bene, se accadesse qualcosa di strano? Non hai idea di cosa sia questa cosa, giusto? ”

“Nah amico, lo faccio da una settimana, batte la pattumiera ogni giorno.”

Ero di nuovo, in completa perdita di parole e potevo solo guardare mentre lasciava la stanza.

“Aspetta,” mi chiamò da qualche parte.

Tornò circa un minuto dopo con una macchina fotografica montata su un bastone. Quando ho visto quello che aveva in mano, non ho potuto fare a meno di sorridere.

“Aspetta, è un pazzo selfie stick, Greg?”

“Oh, vaffanculo, prima era di Karen”, rispose.

“Ovviamente. Questa è la tua risposta per tutto in questi giorni, vero? “Quella è la tua biancheria laggiù, Greg? No, quello era Karen ” Che ne dici di questo trucco, Greg? Karen l’ha dimenticato qui. ”

“Stai zitto, amico,” mi ha urlato quando ho iniziato a ridere.

Nel momento in cui ha sollevato la telecamera, l’umore nella stanza è cambiato. Rimasi in silenzio in un istante e tutti i pensieri di battute e osservazioni sciocche furono banditi dalla mia mente.

Tutto il mio corpo si irrigidì mentre guardavo Greg sollevare la telecamera fino al bordo del buco. Niente. Dopo qualche secondo, lo spinse nel buco. Sempre più in alto lo ha sollevato, e mi è stato nuovamente ricordato di quanto fosse surreale.

Greg sollevò la fotocamera per un buon mezzo minuto prima di abbassarla. Una volta che lo ebbe di nuovo in mano, mi avvicinai al suo fianco per guardarlo.

Andava tutto bene. L’alimentazione era ancora accesa, stava ancora registrando ed era completamente integra.

Greg interruppe la registrazione e noi due ci sedemmo sul divano a guardarlo.

Da un lato, ero pieno di aspettative, dall’altro avevo più che un po ‘paura di ciò che avremmo visto. Eravamo entrambi tranquilli e guardati mentre la visuale della telecamera si avvicinava alla buca. Alla fine, l’oscurità avvolse lo schermo e tutti i suoni si fermarono.

Un secondo dopo l’altro passarono in completo e assoluto silenzio.

Ogni momento mi aspettavo che l’oscurità si aprisse e rivelasse un paesaggio alieno impossibile o che vedesse una specie di creatura saltare di fronte alla telecamera. Non c’era nulla, solo oscurità. Ero comunque al limite fino a quando la fotocamera non è tornata nel nostro mondo.

“Beh, è ​​stato emozionante,” borbottai. Greg accanto a me non disse nulla.

Abbiamo fatto un altro paio di test dopo questo. Abbiamo montato un termometro sulla levetta selfie di Greg. Il buco non sembrava avere alcun effetto su di esso, o la temperatura era la stessa di quella qui.

Abbiamo anche provato una telecamera per la visione notturna, ma ancora una volta non c’era nulla da vedere. L’unica modifica è stata la tonalità leggermente verde della registrazione.

Greg ha persino montato un pezzo di carne sul bastone e l’ha lasciato riposare nel buco per circa cinque minuti. Non avevo idea di cosa si aspettasse, ma ero felice quando la carne tornò completamente illesa.

Era prima sera quando noi due sentimmo un “miagolio” e vedemmo un tabby entrare nella stanza.

“Anche Karen ha lasciato il gatto alle spalle?”

“Davvero amico? Davvero? ”Chiese con un’espressione seccata sul viso.

“Che cosa?”

“Dimenticalo e basta”, disse frustrato.

Si alzò e si avvicinò al gatto per raccoglierlo.

“Beh, ciao, ragazzino, vuoi vedere qualcosa di bello?”

“Amico, cosa stai facendo?”

Non ha detto niente. Invece, tenne tra le mani il gatto e si avvicinò al ripostiglio.

“Ehi amico, non stai pensando a qualcosa di strano, vero?”

Guardò il gatto tra le mani per un momento prima di voltarsi verso di me e sorridere.

“No, no, certo che no”, disse e posò delicatamente il gatto.

Quindi corse da qualche parte e prese una scala a pioli. Lo mise proprio sotto il buco prima di andare a prendere di nuovo il gatto.

“Perché mai avrei fatto qualcosa di strano con il gatto del mio ex?”

Detto questo, salì sulla scala.

“Ok amico, dai, smettila. Non abbiamo idea se questo sia sicuro! ”Dissi mentre continuava a salire la scala.

“Sì, ma immagino di aver appena trovato un modo su come capirlo.”

“Greg, sul serio? Mi stai prendendo in giro? E se succede qualcosa? Cazzo amico, potrebbe soffocare o, non lo so, esplodere in fiamme! ”

“Stai zitto, non me ne frega niente di questo stupido gatto. Abbiamo passato tutto il giorno e non abbiamo scoperto niente! Quindi forse, in questo modo, possiamo almeno capire qualcosa . ”

Non ho detto niente. Aveva un punto nel capire cosa fosse questa cosa, ma comunque, usare il gatto … è proprio sbagliato.

“Beh, fai quello che vuoi, ma non ci farò nulla.”

“Qualunque cosa.”

Guardai da dietro lo stipite della porta mentre saliva più in alto sulla scala. Il gatto, non capendo cosa stesse succedendo, rimase in silenzio, ma non per molto. Più si avvicinava allo strano buco, più irrequieto cresceva. Era come se l’istinto dell’animale gli avesse detto che qualcosa non andava.

Ho potuto vedere come si è alzata la pelliccia del gatto e come ha iniziato a torcersi nelle mani di Greg. Poi miagolò una volta prima che Greg spingesse la testa nell’oscurità sopra.

Non passarono più di un paio di secondi prima che abbassasse di nuovo il gatto. L’animale era furioso e lottò contro la sua presa. Quando il gatto lo morse, lo posò rapidamente e urlò dopo che fuggì.

“Odiavo sempre quella bestia”, disse guardando la sua mano.

“Puoi essere un tale stronzo, lo sai?”

“Beh, anche tu vaffanculo!”

Abbiamo finito per guardare il gatto per i successivi venti minuti circa. Apparentemente non c’era nulla di sbagliato in questo. Ci guardò scettici, specialmente Greg. Dopo un po ‘, però, ha smesso di essere apprensivo, ci è venuto incontro e ci ha permesso di accarezzarlo.

Detto questo, siamo tornati al punto di partenza. Non era successo niente. Qualunque cosa abbiamo provato, ha dimostrato di non fare nulla. Per quanto ne sapevamo, questo era semplicemente un buco vuoto. Una sfida alla realtà, certo, ma questo è tutto.

Alla fine, ci siamo seduti sul divano, bevendo tranquillamente un’altra birra.

“Non c’è molto altro che possiamo fare al riguardo”, borbottò Greg tra sé dopo che erano passati alcuni minuti.

“Che cosa stai succedendo?”

“Beh, qualcuno deve provarlo.”

Ho quasi sputato tutta la mia birra quando l’ho sentito dire.

“Va bene, sono fuori. Maddai. Non mi avvicinerò a quella cosa. ”

Certo, fino ad ora non era successo nulla, ma ciò non significava che fosse innocuo. E se quella cosa o qualunque cosa si nascondesse al suo interno ci stesse aspettando che ci mettessimo le mani dentro, o l’inferno, strisciassimo dentro?

“Beh, non è un grande Steve? Rimani qui tutto il giorno con me, ma una volta che si tratta di mostrare alcune palle, vai fuori di testa. Sei così tipicamente tu. ”

“O si? Quindi perché non lo fai? È la tua casa e il tuo buco. ”

Ci guardammo entrambi e stavamo zitti.

“Un sacco?” Chiese infine Greg.

“Cazzo no!” Urlai.

Circa un quarto d’ora dopo eravamo entrambi sulla scaletta. Lui da una parte, io dall’altra.

“Va bene amico, devi tenerti stretto e assicurarmi che, beh … cazzo, assicurati solo che non accada nulla”, disse Greg con una voce più che un po ‘ansiosa.

“Questa è la cosa più stupida che tu abbia mai fatto”, risposi scuotendo la testa.

Greg non disse nulla.

Alla fine, iniziò ad alzare il braccio sinistro verso il buco, ma si fermò di una larghezza sotto la mano.

“Mi devi tenere stretto per il braccio, coglione!” Mi urlò quando rimasi lì a guardare.

“Che cosa? Bene, va bene.

Detto questo, alzai anche le mani per metterle attorno al suo braccio. Mi chiesi che cosa avrebbe dovuto fare se un orrore inter-dimensionale lo afferrasse e lo trascinasse via.

Mentre stavo ancora inventando scenari nella mia mente, mi mise la mano destra sotto uno dei gomiti. Prima che potessi persino reagire, mi spinse il braccio sinistro verso l’alto con tutta la forza che riuscì a raccogliere.

Non ho avuto il tempo di reagire. Ho guardato con orrore mentre il mio braccio si alzava verso il buco. In un attimo, la mia mano, così come la parte inferiore del braccio, svanirono nell’oscurità sopra. Per un breve momento, potei solo guardare incredulo ciò che Greg aveva fatto. Poi ho urlato di sorpresa e sono inciampato giù per la scala. Ho perso l’equilibrio e sono caduto a terra.

“STAI SCOPANDO FATTO !?” Gli urlai. “Che cazzo hai fatto !?”

“Come va la tua mano?” Chiese Greg con voce bassa e concreta.

L’ho sollevato e ho visto che l’ho istintivamente stretto. Per un momento l’ho appena fissato.

“Prickles un po ‘, ma questo è circa …” Ho rotto quando la mia mano ha iniziato a brillare leggermente.

Ho urlato ancora una volta e ho tenuto la mano lontano da me, aprendola scioccata. Nel momento in cui l’ho fatto, qualcosa è caduto a terra. Era un piccolo globo leggermente fioco che ora rotolava attraverso la stanza.

Mentre guardavo dalla sfera di nuovo alla mia mano, vidi che il bagliore era svanito. Mettendo insieme due e due, mi sono reso conto che doveva essere stata la sfera e non la mia mano a brillare.

Strinsi e aprii la mano, muovei le dita e poi la sfregai con l’altra. Nulla sembrava essere sbagliato.

“Hai capito da …?” Chiese Greg e prese il globo.

Lo fissai mentre lo teneva in mano, facendolo rotolare mentre lo guardava.

“È un po ‘pesante. Come hai fatto a farlo brillare così? ”

Quando ho visto la sua faccia e il suo comportamento disinvolto dopo quello che aveva appena fatto, sono esploso.

Mi avvicinai a lui e lo spinsi forte contro il muro del magazzino.

“Che cazzo hai fatto, fottuto stronzo? Non avevamo idea di cosa sarebbe successo! E se avessi perso la mia mano eccitante o tutto il braccio? E se, non lo so, quella merda fosse radioattiva e avrò il cancro !? ”

“Bene, ma niente …” ha cercato di iniziare.

“No. Stai zitto! Non osare darmi “Non è successo niente, quindi va bene!”. ”

“Mi hai ingannato, coglione!” Gli urlai e lo spinsi di nuovo contro il muro. Il globo che aveva in mano gli cadde dalla mano e atterrò sul pavimento con un tonfo. Ha iniziato a brillare ancora una volta, questa volta un po ‘più forte.

Greg lo raccolse e lo avvicinò alla sua faccia.

“Sembra esserci qualcosa al suo interno”, disse sollevandolo verso di me.

“Dammi quello”, ho urlato e strappato dalla sua mano.

L’ho fissato per un momento e ho capito cosa stava dicendo. Pensavo di aver visto qualcosa anche dentro. Pulsò di nuovo mentre lo fissavo e mi sembrò che una specie di presenza mi stesse fissando. No, non era così, mi sembrava che stesse predando me.

Un’ondata di calore mi travolse e in un attimo fui sudato. In un impeto di paura, ho lasciato andare la sfera. Greg quasi saltò in avanti per prenderlo e riaverlo indietro.

“Sai cosa Greg?” Ho iniziato mentre lo vedevo così, “Fanculo. Fottiti, fanculo questo buco e fottuta tutta questa dannata cosa! ”

Con ciò, ho raccolto le mie cose, mi sono messo le scarpe e ho lasciato il suo posto. Stavo ancora fumando per quello che aveva fatto.

Sulla strada di casa, ho sentito l’impulso di strofinarmi di nuovo la mano.

Anche quando ero a casa, ero ancora arrabbiato con lui. Ho pensato di dire a qualcun altro tutto quello che era successo, ma chi mi avrebbe creduto? ‘Oh, ehi, Greg e io abbiamo trovato un buco che sfidava la realtà al suo posto. ”Sì, nessuno, ecco chi.

Mentre sedevo di fronte al mio computer, i miei pensieri tornarono alla misteriosa sfera. Non potevo fare a meno di provare la stessa ondata di paura quando pensavo a quella presenza. Cosa diavolo avevo tirato fuori da questo buco?

Quella notte non ho dormito bene. Sono stato perseguitato da incubi surreali. In alcuni, sono stato trascinato nell’oscurità senza fine da ombre in agguato. In altri, ho visto cieli luminosi e dorati sopra paesaggi alieni. Il peggiore riguardava i mali in preda che si liberavano delle prigioni cubiche.

Quando mi sono svegliato, ero bagnato di sudore e più stanco di prima che andassi a letto.

Decisi allora e lì, seduto nel mio letto, tremante di paura, che non avrei più avuto niente a che fare con questa cosa. Qualunque cosa fosse, era a casa di Greg, e lì poteva rimanere per tutto ciò che mi interessava. Se Greg mi avesse chiamato di nuovo, gli avrei detto di andare a farsi fottere da solo e che non volevo più averci niente a che fare.

– –

Sono stato sorpreso quando non ho dovuto fare nulla di tutto ciò. Greg non mi ha contattato affatto. Passò una settimana e poi un’altra. Dopo così tanto tempo, sono diventato un po ‘preoccupato. Di solito non potevo passare un giorno o due senza uno stupido messaggio da parte sua. Erano passate due settimane.

Certo, a volte poteva essere un dannato coglione, ma era ancora mio amico. E se fosse successo qualcosa? E se quella cosa, quel buco, avesse ingoiato la sua casa? Era ancora tranquillo-?

Aspetta no, è ridicolo. Se fosse successo qualcosa del genere, l’avrei sentito sulle notizie locali o all’inferno, ne avrei letto su Facebook.

Alla fine, ho deciso di guidare vicino alla sua casa dopo il lavoro e vedere se tutto andava bene con lui. Mi dissi ancora una volta che non avrei avuto niente a che fare con tutto questo, ma sapevo che non era vero.

Era davvero preoccupazione per il mio amico o era la curiosità che mi ha spinto di nuovo? Non saprei dirlo.

Quando ho trovato la sua casa, così come il quartiere, ancora in piedi, dopo tutto sono stato sollevato.

Il sollievo svanì nel momento in cui guardai davvero a casa sua. Mentre mi avvicinavo, vidi come un vicino mi guardava con preoccupazione visibile sulla sua faccia. Quando si rese conto di averlo visto, si affrettò a sbrigarsi.

All’inizio, pensavo che Greg avesse chiuso tutte le tende, ma quando mi avvicinai vidi che era qualcos’altro. Era salito sulle finestre? Perché?

Mi avvicinai alla porta principale, suonai il campanello e attesi. Ho ascoltato per un po ‘, ma non c’era niente.

“Greg? Ehi, tu? Ciao? ”Chiesi ad alta voce prima di suonare di nuovo, e poi altre due volte.

Alla fine ho sentito qualcosa dentro e poco dopo la porta era stata aperta.

Si aprì solo leggermente e attraverso la fessura vidi la faccia di Greg.

“Steve? Che tu?”

“Sì, che diavolo è la mamma?”

“Zitta, entra!” Mi interruppe e mi fece quasi entrare.

Una volta dentro, chiuse di nuovo la porta. Per alcuni istanti continuò ad ascoltare, poi andò a una delle finestre sbarrate e guardò fuori.

Dopo qualche istante, ho sentito un sospiro di sollievo. Quando è tornato verso di me, ho potuto vedere quanto fosse sfinito ed esausto.

“Qual è il tuo problema?”

Invece di rispondere, sorrise e mi condusse in soggiorno.

La mia bocca si spalancò mentre guardavo le centinaia, se non migliaia di sfere scure e luminose. Non sapevo cosa dire. Molte volte ho aperto la bocca, ma non sono uscite parole. Ero in completa perdita.

“Sono tutti …?” Sono stato finalmente in grado di chiedere dopo che è passato quasi un minuto.

“Sì, non c’è fine a loro. Posso semplicemente entrare e prenderli, uno dopo l’altro, ancora e ancora e ancora. ”

“Aspetta lo hai fatto anche tu? Perché?”

“Curiosità. Voglio dire che stavi bene, vero? E hai trovato questa cosa luminosa. È stato affascinante, sai?

“Sì, ma non eri preoccupato? Voglio dire, mi hai stretto la mano e … ”

“Beh niente merda, certo che lo ero. È solo che diventi più curioso. Questa cosa è qui Ogni giorno è qui, nel ripostiglio. E ogni giorno mi ritrovavo lì, a guardarlo, chiedendomi cosa sarebbe successo. Per giorni non ho potuto pensare a nient’altro. Mi chiedevo se avrei trovato anche qualcosa. Mi stava mangiando. Non riuscivo a dormire. E poi, un giorno, ero finalmente pronto per farlo. E indovina un po ‘, ho trovato anche una di queste sfere. ”

“Capisco, ma perché li raccogli?”

Si strinse nelle spalle.

“Non posso davvero dire. Voglio dire, volevo vedere se avrei trovato qualcos’altro o … se sarebbe successo qualcos’altro, ma non è mai successo. Quindi l’ho continuato e presto ho avuto dozzine di sfere in giro. Dopo un po ‘, ho iniziato a guardarli e chiedermi di loro. Quali sono quelle cose? Da dove vengono? E soprattutto, cosa c’è dentro di loro. Se guardi abbastanza vicino, puoi vederlo. Penso che in alcuni di essi ci sia persino qualcosa che si muove. ”

Se ne andò e tornò con qualcosa. Sapevo cos’era prima ancora che me lo mostrasse. Fu questo strano, leggero pizzicore nella mia mano che mi disse.

“È quello che hai tirato fuori”, disse e me lo mostrò.

“Amico, non proprio”, ho iniziato ma ho rotto. Sapevo quello che avevo detto, ma ora, vedendolo di fronte a me in quel modo, l’ho afferrato all’istante. Lo sollevai davanti ai miei occhi e lo fissai. Oh sì, ho pensato, c’è qualcosa dentro.

Mentre fissavo, pensavo di aver visto una forma dentro. Poi, ho provato la stessa cosa che avevo provato prima. Qualcosa dentro questa cosa mi stava guardando indietro e mi ha riconosciuto. Mi sentivo come se la coscienza interna mi stesse sondando, scansionandomi. La paura mi colse mentre mi rendevo conto che qualunque cosa fosse dentro non solo mi fissava, ma anche dentro di me. L’ho sentito chiamarmi nella mia testa con suoni criptici e rumori innaturali, tutto perché l’avevo toccato. O, ho pensato, perché l’ho portato qui.

Mi allontanai e riposi la cosa nella mano di Greg.

“Gesù Cristo”, ho fatto notare e distrattamente ho iniziato a sfregarmi la mano.

“È piuttosto qualcosa, no?”

“È spaventosamente spaventoso, ecco cos’è!”

“Scary? Forse all’inizio, ma ora, è a dir poco esilarante. ”

Diedi un’occhiata a tutte quelle sfere del salotto mentre parlava. Alcuni erano più luminosi di altri, altri sembravano pulsanti. Più li guardavo, più ero fuori di testa. Erano tutti uguali? C’era qualcosa dentro ognuno?

E poi la mia mente ha realizzato la cosa più importante di tutte. Questo non era normale, nessuno lo era. Queste cose non appartenevano qui. Tutto ciò era sbagliato, surreale e innaturale.

“Mi chiedo cosa c’è dentro di loro”, disse infine con un’espressione curiosa sul viso. “L’hai visto anche tu, vero Steve? Quelle cose dentro? Non vedo l’ora di scoprire cosa sono. ”

Mentre lo diceva, il suo viso si contorceva in un’espressione ancora più strana. L’ho visto tornare indietro verso le altre sfere, guardandole, toccandole, accarezzandole. Poi ne prese un altro po ‘e venne da me.

“Qui dai un’occhiata a quei cinque, sono qualcos’altro!”

Detto questo, ha cercato di consegnarmeli. Ho alzato le mani davanti al petto e ho fatto un passo avanti.

“Assolutamente no amico, sto bene.”

Per un secondo sembrò che non sapesse cosa fare, poi si strinse nelle spalle e cominciò a fissarli da solo. Per un po ‘rimase in silenzio.

“Davvero non so come farlo, sai? Ho provato alcune cose, ma nulla ha funzionato. Forse potremmo fare qualcosa insieme. E se ci fosse qualcosa di prezioso dentro? Potremmo essere in grado di venderlo e- ”

“Aspetta, aspetta, vuoi aprire queste cose? Sei davvero pazzo? ”

In che modo non aveva paura di cosa c’era dentro? Non l’ha notato?

“E se dentro ci fosse una specie di creatura? E se fosse pericoloso? Non hai la minima idea! Ci hai mai pensato? Hai mai sentito questo, questo, cosa ti guarda? ”

“Certo che l’ho fatto, è per questo che voglio aprirli! Io no, dobbiamo . Non sapremo di cosa si tratta realmente se non lo facciamo. Sono sicuro che c’è un modo, e sono sicuro che qualunque cosa troveremo sarà fantastica! ”

Per un secondo, in realtà mi sono sentito curioso quanto lui. Sentii la bocca contorcersi in un sorriso e stavo per essere d’accordo quando mi ricordai cosa mi ero detto.

Non lasciarti coinvolgere.

Guardai di nuovo Greg. Ho visto il bagliore nei suoi occhi che era a dir poco un’ossessione folle. Ho guardato il luogo surreale in cui era diventato il suo appartamento. Poi gli ho dato la mia risposta.

“Assolutamente no amico, non questa volta. Non mi coinvolgerò di nuovo. ”

Per alcuni secondi mi fissò e pensai che stesse per impazzire o diavolo, saltarmi, ma poi scrollò le spalle.

“Va bene, preparati, ma non tornare a piangere se trovo qualcosa di eccezionale.”

“Nessun problema”, dissi e mi voltai per andarmene.

Prima che potessi fare un altro passo, mi sentivo come se mille occhi mi stessero osservando. Ho tremato di paura quando ho sentito di nuovo la voce di Greg.

“Non una parola, a nessuno, va bene?”

Non sembrava come lui. Era contorto, privo di emozioni, strano. Non era la sua voce, mi resi conto.

Non ho potuto voltarmi. Non volevo assolutamente affrontare di nuovo lui o queste sfere.

“Va bene amico, sto zitto.” Dissi con voce tremante.

Non disse un’altra parola mentre uscivo.

Non sono riuscito a vedere di nuovo il mio amico Greg. La prossima volta che ho sentito parlare di lui è stata una settimana dopo sulle notizie locali. All’inizio, non sapevo che fosse la sua casa poiché il segmento delle notizie rappresentava solo i resti bruciati di un edificio. Solo quando hanno menzionato l’indirizzo mi sono reso conto che doveva essere Greg.

Mentre ascoltavo, scoprii che c’era stata un’esplosione nel cuore della notte. Era di tale portata che persino alcuni degli edifici circostanti furono gravemente danneggiati. Tutto intorno all’epicentro dell’esplosione sembrava essere stato evaporato. Non c’era traccia di Greg e non erano stati trovati resti dei suoi.

Il caso è ancora sconosciuto. Potrebbe essere stata una perdita di gas, ma alcuni vicini credono che Greg abbia fatto qualcos’altro, qualcosa di sinistro e strano come il suo comportamento recente. All’inizio di un’intervista con uno dei suoi vicini, ho spento la TV.

Sapevo cosa era realmente successo. Ero sicuro che Greg doveva essere riuscito ad aprire una di quelle sfere.

Da allora, mi chiedevo se questa esplosione avrebbe fatto evaporare anche quello che c’era dentro queste sfere. No, ho pregato così.

Ora, mentre sono seduto qui, sfregandomi la mano e cercando di ignorare quei suoni criptici e innaturali nella mia testa, conosco la risposta:

L’esplosione ha rilasciato nel nostro mondo qualunque cosa fosse all’interno di quelle sfere.