La ragazza dell’inverno.

È la ragazza del nord, senza dubbio. In effetti, il suo intero essere è sempre stato simile al ghiaccio. No, non ha freddo nel suo comportamento. Al contrario, la vedresti spesso in una grande compagnia calorosa, ridendo e parlando. Vorresti dire che è estate o primavera. Non essere così veloce. Se la conosci meglio, ti renderai conto che è la ragazza di interesse che tu abbia mai incontrato. La sua storia, i suoi sentimenti e le sue speranze sono tutti ricoperti da strati di ghiaccio. In profondità, in fondo va; non riusciresti a raggiungere l’acqua. Nessuno è riuscito, almeno.

Ti guarderebbe con i suoi occhi freddi e non dire nulla. Non è nella sua natura aprirsi. Ragazza fredda, fredda. Non vuoi toccarla.

Lei fissa spesso nel nulla. Le persone vengono e agitano le mani davanti agli occhi innevati e la scuotono leggermente.

Svegliati!

Lei ride. Torna alla realtà.

“Estate”, penseresti.

Inverno.

Ha i capelli che si abbinano al suo personaggio: liberi e disordinati; le sue labbra sono un po ‘aperte, mostrando denti leggermente irregolari; tutta la sua statura è snella e peculiare, poiché i suoi arti sono troppo lunghi per la sua altezza; i suoi lineamenti non sono simmetrici, ma allo stesso tempo incantano le persone che li vedono. Gli sguardi le scansionano il viso alla ricerca di risposte: perché sembra così speciale?

I suoi occhi.

Non sono di un colore urlante, ma di un colore trasparente, un po ‘sbiadito, eppure vivido. I suoi occhi sono scintillanti, come il ghiaccio. Coloro che osano guardarli affogheranno in quelle sfere luminose. Eppure, non li noteresti nemmeno all’inizio, poiché molto probabilmente guarderesti la bocca o 3 segni sulla sua guancia destra: le caratteristiche sorprendenti della sua stranezza. Gli occhi sarebbero lasciati inosservati, e ti colpiranno più tardi, dopo esserti salutato. E ora è troppo tardi per guardare in profondità, troppo tardi per chiedersi cosa nascondono, quale emozione trasmettano.